venerdì 20 febbraio 2015

La Resurrezione - Piero della Francesca


AutorePiero della Francesca
Data1450-1463
Tecnicaaffresco
Dimensioni225×200 cm
UbicazioneMuseo CivicoSansepolcro
Nella RESURREZIONE, realizzata prima del 1460 per il Palazzo Pubblico di Borgo Sansepolcro, sotto una luce che cade da sinistra gettando ombre brune e chiarori rosati, Cristo esce perentorio da un sepolcro di marmo variegato, poggiando sul bordo la gamba sinistra. Il vessillo che Cristo tiene saldamente in mano, simbolo della vittoria sulla morte, ricordata dal sangue vivo delle ferite, con la sua perpendicolarità serve a definire lo spazio in verticale, come le colonne scanalate che inquadrano la scena, i fusti degli alberi, la croce sulla bandiera, il canale del costato che sembra percorrere l’anatomia dal naso al ventre, realisticamente corrugato come il panneggio della veste, trattenuta dal gesto classico di un antico togato. Lo sguardo di Cristo, di una potenza magnetica, attira a sé i raggi della piramide compositiva di cui le figure dei soldati davanti alla tomba costituiscono la base. L’impianto fortemente geometrico che regola i volumi è rotto dalla lancia del legionario. Tutto accade contro un conciso paesaggio che sta rinverdendo per la resurrezione di Cristo: come per incanto gli alberi spogli (a sinistra) tornano a coprirsi di fogliame (a destra). Fonte: iisforlimpopoli
Immagine: Wikipedia
In questa immagine si può vedere come l'autore ha studiato la composizione del quadro attraverso una griglia che metta al vertice Cristo Risorto.

Consegne:
  • Prima di tutto guarda uno dei video seguenti che ti mostra il momento della Risurrezione così come lo hanno interpretato alcuni registi:






Ora se vuoi dai un'occhiata a questo video sulla rappresentazione di Cristo nell'arte.


  • Ora scrivi il titolo dell'articolo su una pagina nuova.
  • Incolla al centro della pagina la fotocopia del quadro, lasciando spazio attorno per i commenti.
Lo schizzo qui sopra, ricalcato da me con un foglio trasparente, l'ho consegnato a tutti gli alunni, ma se qualcuno non era presente lo può stampare da qui.
  • Nell'immagine qui sotto ho inserito con un'applicazione i commenti dei particolari più importanti del dipinto. Controllali tutti: passando sul dipinto si creeranno dei punti, sfiorandoli si apriranno delle finestre con testo e immagini.
  • Segna il particolare con una freccia e trascrivi il commento (puoi abbreviarlo come vuoi).


Nessun commento:

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...