sabato 28 febbraio 2009

Gioco: Davide, il pastorello

Attenzione per giocare bisogna premere sulla barra spaziatrice!





venerdì 27 febbraio 2009

Concorso "Bussolengo, la sua festa, la storia, i personaggi" - 2° B

Il video prodotto dalla seconda B, dal titolo "Bussolengo, un paese per tutti", propone un veloce cammino di conoscenza della nostra realtà, offrendo i principali servizi che fanno del nostro paese un luogo ospitale.


video

mercoledì 25 febbraio 2009

Puzzle Quaresima

Mercoledì delle Ceneri - Inizio della Quaresima



L'origine del Mercoledì delle ceneri è da ricercare nell'antica prassi penitenziale (processo di conversione a Dio attraverso il riconoscimento del peccato e il proposito di una vita santa). La celebrazione delle ceneri nasce a motivo della celebrazione pubblica della penitenza, costituiva infatti il rito che dava inizio al cammino di penitenza dei fedeli che sarebbero stati assolti dai loro peccati la mattina del giovedì santo. Nel tempo il gesto dell'imposizione delle ceneri si estende a tutti i fedeli e la riforma liturgica ha ritenuto opportuno conservare l'importanza di questo segno.
La teologia biblica rivela un duplice significato dell'uso delle ceneri.
1 - Anzitutto sono segno della debole e fragile condizione dell'uomo. Abramo rivolgendosi a Dio dice: "Vedi come ardisco parlare al mio Signore, io che sono polvere e cenere..." (Gen 18,27). Giobbe riconoscendo il limite profondo della propria esistenza, con senso di estrema prostrazione, afferma: "Mi ha gettato nel fango: son diventato polvere e cenere" (Gb 30,19).

2 - Ma la cenere è anche il segno esterno di colui che si pente del proprio agire malvagio e decide di compiere un rinnovato cammino verso il Signore. Giuditta invita invita tutto il popolo a fare penitenza affinché Dio intervenga a liberarlo: "Ogni uomo o donna israelita e i fanciulli che abitavano in Gerusalemme si prostrarono davanti al tempio e cosparsero il capo di cenere e, vestiti di sacco, alzarono le mani davanti al Signore" (Gdt 4,11).
La semplice ma coinvolgente liturgia del mercoledì delle ceneri conserva questo duplice significato che è esplicitato nelle formule di imposizione: "Ricordati che sei polvere, e in polvere ritornerai" e "Convertitevi, e credete al Vangelo".
Le ceneri possono essere imposte in tutte le celebrazioni eucaristiche del mercoledì ma è ritenuto opportuno indicare una celebrazione comunitaria "privilegiata" nella quale sia posta ancor più in evidenza la dimensione ecclesiale del cammino di conversione che si sta iniziando.

Enrico Beraudo da "Santi e beati"

lunedì 23 febbraio 2009

Gioco Nirvana - un gioco per meditare





Continuo con la pubblicazione dei giochi che in qualche modo hanno a che fare con la religione. Ecco un gioco che prende di mira la meditazione induista. non è facile far stare in piedi e concentrato il guru. Muovete in cerchio il mouse e via!

Concorso "Bussolengo, la sua festa, la storia, i personaggi" - 2° A

Ecco, come promesso, il primo video prodotto, durante l'ora di Religione, dai ragazzi della seconda A. Camminando per Bussolengo è un video che invita a scoprire le bellezze del nostro paese. Nei prossimi giorni pubblicherò gli altri.

video

venerdì 20 febbraio 2009

Il Carnevale di Verona - El Papà del Gnoco


L'origine del Carnevale di Verona si perde nella notte dei tempi e si riallaccia forse per analogia in alcuni elementi costitutivi del Baccanale ad antichissimi riti pagani e al ciclo
di Demetra, dea greca delle messi e della fertilità che i Romani identificavano con Cerere, antica divinità italica dell'agricoltura. Nella sua "Istoria di Verona" il Dalla Corte narra che, in conseguenza delle disastrose inondazioni dell'Adige - fra il 1520 e il 1531 - e a causa delle devastazioni dei Lanzichenecchi tedeschi durante la guerra tra Carlo V e Francesco I in Lombardia, nella città di Verona imperversava una terribile carestia. Avendo in tale circostanza i "pistori" cresciuto il loro calmiere e non volendo far pane ne vendere quello già pronto alla popolazione affamata, il 18 giugno 1531 una folla furiosa a S. Zeno corse tumultuosamente in piazza e assalì i fornai, accontentandosi peraltro di far bottino del pane e del grano.Il pericolo della rivolta fu scongiurato con la tempestiva nomina di alcuni cittadini, che a loro spese provvidero al vettovagliamento degli abitanti più poveri della contrada di S. Zeno. La tradizione ritiene che fra gli eletti della benemerita commissione vi fosse anche il Da Vico, indicato come "istitutore o restauratore" del "Baccanale del Gnocco", avendo egli per sua iniziativa fatto distribuire gratuitamente ai Sanzenati pane, vino, burro, farina e formaggio nell'ultimo venerdì di Carnevale. Per tutta la durata del dominio di Venezia fino al 1791, la "Festa del Gnocco" fu sostenuta dal pubblico Erario; la ventata della Rivoluzione Francese non riuscirà a cancellare la tradizionale manifestazione carnevalesca. Dopo la spaventosa parentesi dell'ultimo conflitto mondiale, finalmente, nel 1949 la storia cittadina registra la sua rinascita secondo le secolari tradizioni; la carica vitalizia ed ereditaria del re del nostro carnevale, il Papà del Gnocco, è stata trasformata in elettiva, mediante i suffragi dei capi famiglia residenti o nati nel rione di S. Zeno (al giorno d'oggi esteso alla città), e ciò in ottemperanza ai nuovi tempi di democrazia popolare. Ai nostri giorni il "Baccanale del Gnocco" di S. Zeno puntualmente ritorna, degno degli antichi fasti, nel pittoresco quadro del Carnevale benefico veronese, che via via si arricchisce di sempre nuove manifestazioni. Ma il fulcro della tradizionale festa popolare di Verona resta pur sempre quello del "Venerdì Gnoccolar", con l'obbligo non soltanto di assistere al Baccanale, ma anche con il puntiglioso e squisito impegno, per ogni buona famiglia veronese che si rispetti, d'imbandire la tavola con uno solo ma colmo piatto di gnocchi fumanti.

Carnevale!


La parola carnevale deriva dal latino "carnem levare" ("eliminare la carne"), poiché anticamente indicava il banchetto che si teneva subito prima del periodo di astinenza e digiuno della Quaresima.
Il carnevale è una festa che si celebra nei paesi di tradizione cristiana (ed in modo particolare in quelli di tradizione cattolica).
Tradizionalmente nei paesi cattolici, il Carnevale ha inizio con la Domenica di Settuagesima (la prima delle sette che precedono la Settimana Santa secondo il calendario Gregoriano); finisce il martedì precedente il Mercoledì delle Ceneri che segna l'inizio della Quaresima. La durata è perciò di due settimane e due giorni. Il momento culminante si ha dal Giovedì grasso fino al martedì, ultimo giorno di Carnevale (Martedì grasso). Questo periodo, essendo collegato con la Pasqua (festa mobile), non ha ricorrenza annuale fissa ma variabile. Per questo motivo i principali eventi si concentrano in genere tra i mesi di febbraio e marzo.
I festeggiamenti si svolgono spesso in pubbliche parate in cui dominano elementi giocosi e fantasiosi; in particolare l'elemento più distintivo del carnevale è la tradizione del mascheramento.
Benché facente parte della tradizione cristiana, i caratteri della celebrazione carnevalesca hanno origini in festività ben più antiche che, ad esempio nelle dionisiache greche e nei saturnali romani, erano espressione del bisogno di un temporaneo scioglimento degli obblighi sociali e delle gerarchie per lasciar posto al rovesciamento dell'ordine, allo scherzo ed anche alla dissolutezza.

fonte: Wikipedia

L'evoluzione secondo i Simpson!

martedì 17 febbraio 2009

lunedì 16 febbraio 2009

La vita di Gesù in spagnolo





Ho scaricato dal sito spagnolo dell'isituto Superiore di formazione per la didattica e l'insegnamento, questa piacevole animazione sulla vita di Gesù.

venerdì 13 febbraio 2009

13 febbraio - M'illumino di meno!

Hei, oggi è la giornata del risparmio energetico! Pensate è nata per caso, pensata dai conduttori della trasmissione radiofonica Caterpillar Massimo Cirri e Filippo Solibello. E' probabile che nel 2005, primo anno di M'illumino di meno, nemmeno loro pensassero che nel giro di così pochi anni la loro idea potesse riscuotere una partecipazione e un interesse così alta. Anch'io aderisco dal primo anno! Come fare? E' semplice, almeno alle 18 simbolicamente, tutti gli aderenti alla campagna spegneranno le luci e i dispositivi elettronici non indispensabili. Quindi io domani pomeriggio non accenderò il computer! Certo non basta una giornata per un ipegno serio nel risparmio energetico, ma questa piccola goccia può aumentare a dismisura se tutti seguissimo il decalogo che Caterpillar continua a pubblicizzare:
  1. spegnere le luci quando non servono
  2. spegnere e non lasciare in stand by gli apparecchi elettronici
  3. sbrinare sovente il frigorifero; pulire spesso la serpentina, perché la polvere riduce la sua efficienza e tenerla a una certa distanza dal muro in modo che possa circolare l'aria
  4. mettere il coperchio sulle pentole quando si porta l'acqua a ebollizione; evitare che la fiamma sia più ampia del fondo della pentola perché di lato non scalda; far bollire al minimo, tanto la temperatura di ebollizione non cambia
  5. abbassare i termosifoni e non aprire le finestre se si ha troppo caldo
  6. ridurre gli spifferi degli infissi riempiendoli di materiale che non lascia passare aria
  7. utilizzare le tende per creare intercapedini davanti ai vetri, gli infissi, le porte esterne
  8. non lasciare tende chiuse davanti ai termosifoni
  9. inserire apposite pellicole isolanti e riflettenti tra i muri esterni e i termosifoni
  10. utilizzare l’automobile il meno possibile e se necessario condividerla con chi fa lo stesso tragitto.

Inoltre ragazzi non so se lo sappiate ma se visitate il sito del programma potrete vedere che la nostra scuola è l'unico ente finora di Bussolengo che aderisce all'iniziativa (ha aderito con la classe 1° F, complimenti!)

giovedì 12 febbraio 2009

San Paolo - Anno Paolino

Ho visto su Religione 2.0 questa bella presentazione su San Paolo, prima parte. Appena pubblicheranno la seconda la caricherò.

mercoledì 11 febbraio 2009

I papi del XX secolo

Da un sito spagnolo prendo questo elenco dei pai del 20° secolo. Ovviamente i nomi sono in spagnolo, ma sono facilmente comprensibili. Attenzione la presenza di alcuni ponteficati non è immediatamente visibile, forse per esigenze di spazio. Per visionare il papa mancante basta cliccare sul quadratino in basso, o altrimenti cliccare qui per vedere la timeline nel suo sito originale.

lunedì 9 febbraio 2009

Bibbia

Sul sito Slideshare.net si possono trovare presentazioni di tutti i generi, digitando il termine religione ho trovato questa chiara e completa presentazione della Bibbia.

sabato 7 febbraio 2009

Il Vangelo Manga! L'annuncio di Giovanni e il battesimo di Gesù

Ecco l'ultima pubblicazione sul vangelo in stile Manga: è l'annuncio di Giovanni e il Battesimo di Gesù




giovedì 5 febbraio 2009

Il Vangelo in stile Manga - Scheda sui luoghi evangelici






Anche questa scheda non è facilmente leggibile, a questo indirizzo la pagina originale. A domani la pubblicazione di un'ulteriore pagina sui Dodici Apostoli

mercoledì 4 febbraio 2009

Il Vangelo Manga! - Scheda sui personaggi del Vangelo

Qui di seguito propongo la pagina interattiva sul profilo caratteriale di alcuni personaggi evangelici. Il testo è in Inglese e molto piccolo. Probabilmente non si riuscirà a leggere bene perchè ovviamente io devo pubblicarlo in modo ridotto, visto lo spazio che la pagina mi permette. Ma a questo indirizzo troverete la pagina in grande... non è facilmente leggibile neanche quella, forse i caratteri così piccoli sono stati fatti solo per i più giovani... non per le persone di mezza età che come me cominciano a perdere la vista...





Domani pubblicherò la pagina relativa ai luoghi evangelici.

Il Vangelo Manga! La Crocifissione

Segnalato dal sito Religione 2.0, la mia principale fonte di informazioni, ecco la pubblicazione di un fumetto in stile Manga sul Vangelo. E' un volume di circa 400 pagine. E' pubblicato da un'associazione giapponese per la diffusione del messaggio biblico: la NEXT. E' molto bello il modo in cui è stato reso fruibile attraverso internet, al fumetto classico sono stati aggiunti movimenti per ogni striscia e tutto è più gradevole. Qui diversamente dalle schede che lo corredano, i fumetti sono leggibili, basta solo conoscere l'inglese...



martedì 3 febbraio 2009

Ricostruzione delle abitazioni dell'epoca di Gesù


In queste foto possiamo vedere due ricostruzioni di ambienti della zona mediorientale attorno all'epoca di Gesù (in realtà quella in cui si vede un intero villaggio è relativa ad alcuni secoli prima di Gesù e nella zona della Mesopotamia, ma è piuttosto simile al periodo a cui ci riferiamo, ricordiamo che i cambiamenti una volta erano meno veloci di oggi) e due foto autentiche riprendono una donna di spalle a Betlemme nel 1929 e una donna dello Yemen mentre sta cucinando. Queste immagini ci possono dare un'idea di come si viveva nella vita di tutti i giorni in quell'epoca e in quelle zone. Le immagini le ho prese dal sito Bible Archeology.



lunedì 2 febbraio 2009

Il Corano


Il libro del Corano è consultabile in arabo presso questo sito. Date un'occhiata è interessante notare come la calligrafia Islamica sia abbellita da volute di fiori e disegni geometrici.

Ricordate che per girare pagina dovete trascinare la pagina di sinistra, non quella di destra!

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...