giovedì 23 febbraio 2012

La Quaresima



Con il Mercoledì delle Ceneri ha inizio il periodo di Quaresima che culminerà nella Settimana Santa.
La Quaresima ha lo scopo di invitare i fedeli a imitare il periodo di 40 giorni di meditazione e astinenza che Gesù passò nel deserto prima di cominciare la sua predicazione.
In realtà la Quaresima dura 44 giorni e va dal Mercoledì delle Ceneri al momento della Messa Vespertina (In Cena Domini) del Giovedì Santo.
La Messa Vespertina del Giovedì Santo apre il periodo detto Triduo Pasquale che durerà dal Venerdì Santo al giorno di Pasqua.
Nelle messe della Quaresima non si canta l'Alleluia né si recita il Gloria, e si usa il colore viola per i paramenti liturgici, fatta eccezione per le feste, le solennità e la quarta Domenica nella quale si può scegliere il rosa (questa domenica voleva un tempo essere per i fedeli una breve sosta nel cammino di penitenza che il tempo di Quaresima richiedeva, con la possibilità anche di interrompere il lungo digiuno. Il rosa quindi, pur rimanendo legato al viola della penitenza, era alleviato dal bianco dell'imminente solennità).
In Quaresima e fino al gloria della Veglia Pasquale sono inoltre proibiti il suono dell' organo e degli altri strumenti musicali in chiesa, se non per accompagnare il canto, e l'ornamento floreale degli altari, eccetto che nelle feste, nelle solennità e nella quarta domenica.
Il digiuno quaresimale consiste nel fare un solo pasto al giorno, e nell'astenersi dai cibi vietati (carne nel giorno di venerdì). Nei giorni di digiuno la chiesa permette un leggero pasto di ristoro alla sera, se l'unico vero pasto avviene a mezzogiorno, o a mezzogiorno se si stabilisce alla sera il proprio pasto principale.
Si richiamano al digiuno tutti coloro che abbiano compiuto i 18 anni e non siano impediti da motivi di salute quello dell'astinenza inizia a 14 anni compiuti e termina a 60 anni incominciati.

Nessun commento:

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...