domenica 19 settembre 2010

stand up! stop alla poverta'!


“Non dobbiamo deludere i miliardi di persone che sperano nella promessa di realizzare un mondo migliore fatta dalla comunità internazionale nella Dichiarazione del Millennio. Riuniamoci a settembre per mantenere la nostra promessa.”

Ban Ki-moon Segretario Generale delle Nazioni Unite

Il Summit delle Nazioni Unite sugli Obiettivi del Millennio è il vertice mondiale in programma dal 20 al 22 settembre a New York che mira a fare il bilancio sulla realizzazione degli Obiettivi del Millennio a dieci anni dalla firma della Dichiarazione del Millennio (settembre 2000) e a cinque dalla scadenza stabilita. Più specificamente, verrà esaminato l’avanzamento degli Obiettivi, verranno identificate le lacune e verrà sottoscritto un piano d’azione concreto volto ad accelerare il passo nel conseguimento degli Obiettivi del Millennio.

Gli Obiettivi del Millennio

Eliminare la fame

1. Eliminare la povertà estrema e la fame

Il traguardo: dimezzare, entro il 2015, la percentuale di persone che vivono con meno di un dollaro al giorno e di persone che soffrono la fame.


istruzione primaria

2. Raggiungere l’istruzione primaria universale

Il traguardo: assicurare, entro il 2015, che in ogni luogo i bambini e le bambine siano in grado di portare a termine un ciclo completo di istruzione primaria.


uguaglianza di genere

3. Promuovere l’uguaglianza di genere e l’empowerment delle donne

Il traguardo: eliminare la disuguaglianza di genere nell’istruzione primaria e secondaria preferibilmente entro il 2005 e a tutti i livelli di istruzione entro il 2015.


mortalità infantile

4. Diminuire la mortalità infantile

Il traguardo: ridurre di due terzi, entro il 2015, il tasso di mortalità infantile al di sotto dei cinque anni d’età.


salute materna

5. Migliorare la salute materna

Il traguardo: ridurre di tre quarti, entro il 2015, il tasso di mortalità materna.



combattere malattie

6. Combattere l’HIV/AIDS, la malaria e le altre malattie

Il traguardo: arrestare, entro il 2015, e invertire la tendenza alla diffusione dell’HIV/AIDS, della malaria e di altre malattie, quali la tubercolosi.


sostenibilità ambientale

7. Assicurare la sostenibilità ambientale

Il traguardo: integrare i principi di sviluppo sostenibile nelle politiche e nei programmi dei paesi, arrestare la perdita delle risorse ambientali, dimezzare il numero di persone che non hanno accesso all’acqua potabile.


sviluppo sostenibile

8. Sviluppare un partenariato globale per lo sviluppo sostenibile

I 189 stati membri delle Nazioni Unite che nel 2000 hanno sottoscritto la Dichiarazione del Millennio si sono impegnati a costruire un partenariato per lo sviluppo sostenibile, attraverso politiche e azioni concrete volte ad eliminare la povertà: la cooperazione allo sviluppo, un commercio internazionale che risponda ai bisogni dei paesi poveri, la riduzione e la cancellazione del debito dei paesi più poveri, il trasferimento di tecnologie.

(fonte: Campagna delle Nazioni Unite per gli Obiettivi di Sviluppo del Millennio - Italia)

Per raggiungere gli Obiettivi del Millennio entro il 2015, non serve solo aumentare il numero di investimenti ma anche raddoppiare il numero di iniziative innovative e politiche mirate allo sviluppo complessivo e la trasformazione economica e sociale. Per riconoscere le sfide ed i fallimenti, e unire le forze per oltrepassare questi ostacoli, i governi dovranno mostrare una forte volontà politica ed adottare piani ambiziosi in modo da poter mantenere le promesse fatte.

Fonte: http://www.standupitalia.it/

Nessun commento:

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...