giovedì 3 dicembre 2009

I tre grandi re d'Israele - Re Salomone



Il Re Salomone è stato secondo la Bibbia uno tra i primi e più importanti re d'Israele. Il suo regno è datato approssimativamente dal 970 al 930 a.C.

Secondo il racconto biblico era figlio del re Davide e Bath-Sheba (Betsabea), che era stata moglie di Uria l'Hittita (Uria l'Eteo).

Il suo regno viene considerato dagli ebrei come un'età ideale, simile a quella del periodo augusteo a Roma. La sua saggezza, descritta nella Bibbia, è considerata insuperabile. Durante la sua reggenza venne costruito il Tempio, che divenne leggendario per le sue molteplici valenze simboliche.

Prima della sua incoronazione, nelle scritture non si sa nulla di più. Salomone divenne re per designazione divina, e la congiura di Adonijah (Adonia), suo fratellastro, accelerò solo i tempi.

Il primo atto del nuovo corso fu la messa a morte del fratello e di Joab, generale di Davide, per la congiura, e di Shimei per il tradimento verso il padre. Ci fu anche l'importante destituzione dalla carica di sommo sacerdote Abiathare a favore di Tsadok.

Il punto di snodo del regno di Salomone fu la richiesta a Dio di dargli la sapienza, necessaria secondo lui per governare un popolo. Dopo questo fatto la sua potenza e ricchezza divennero leggendarie.

Nel 976 a.C. iniziò la costruzione del Tempio (1Re. 6,1)) che terminò nel 969 a.C. (1Re. 6,28), impiegando circa sette anni.

Come ogni altro re di quel periodo, prese a circondarsi di mogli, sia per motivi politici, dato che poteva così stringere alleanze con i popoli vicini, sia per dimostrare il proprio potere. Ma così attuò anche una decadenza spirituale all'interno di Israele, dato che ogni nuova moglie adorava dèi diversi, e anche Salomone prese ad adorarli. Il fatto portò alla decisione divina di dividere il regno in due parti, ma solo dopo la morte di Salomone, una a Roboamo, il discendente legittimo, che avrebbe dovuto regnare sulle tribù di Giuda e Beniamino, e una a Geroboamo, che regnò su tutte le altre, creando il regno di Israele. Secondo la testimonianza del libro Kebra Nagast, Salomone perde la saggezza dal momento in cui il figlio primogenito Menyelek (o Menelik) assieme al figlio del sacerdote Zadok (o Tsadok) trafuga l' Arca dell'Alleanza contenente il Decalogo da Israele fino all' Etiopia, dove si dice si trova tutt'oggi.

Effettivamente l'Arca non è più menzionata nella Bibbia, dopo l'incontro di Salomone con la Regina di Saba descritto anche nell'Antico Testamento in : 1 Re 10; 2 Cr 9. Secondo la tradizione ebraica, l'Arca Santa si troverebbe ancora in uno dei meandri sotterranei del Tempio di Gerusalemme: questi furono costruiti appositamente in previsione della futura distruzione del Tempio.

Nessun commento:

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...